News
14/02/2016
Campagna stampa “le bomboniere della solidarietà”
03/12/2015
Solidalmente: il succo e la polpa della solidarietà
27/05/2008
Avviati nuovi corsi di formazione superiore
14/05/2008
Passaparola, è nato www.cresceresani.it
01/05/2008
Psicoterapeute: la collaborazione si consolida…
http:\\www.Solidalmente.it
Istituto di prima accoglienza


Il problema dei bambini con gravi disagi familiari non è purtroppo infrequente in Bielorussia.
La difficile situazione economica e gli effetti della contaminazione radioattiva hanno prodotto un contesto che, di fatto, ha favorito una profonda crisi sociale non priva di ripercussioni negative sull’ambiente familiare.
I servizi sociali, in genere, di fronte ad un degrado / deterioramento della situazione familiare intervengono, in emergenza, sottraendo i bambini alle rispettive famiglie per affidarli ad istituti di prima accoglienza.
Se entro pochi mesi l’assistenza sociale riscontra un ritorno alla “normalità” viene autorizzato il rientro in famiglia dei bambini, viceversa, vengono definitivamente ricoverati presso un “internato”.
Solidalmente affianca un istituto di prima accoglienza di un piccolo centro rurale. Le risorse destinate al progetto vengono impiegate principalmente per l’acquisto di beni durevoli/infrastrutture tecniche, (attrezzature per la mensa, arredi, biancheria, materiali di consumo ecc.) ed in parte a diretto vantaggio dei piccoli ospiti dell’istituto senza tralasciare anche alcune attività ludiche (come offrire una giornata al circo in occasione dei festeggiamenti per il Natale ortodosso).
Cerca
Parola chiave
Cerca in